#INLOMBARDIA C’È TANTO DA SCOPRIRE
La Lombardia è la regione italiana con più siti Unesco, dove arte e storia si fondono. Ha un mare di laghi per godersi ogni attività acquatica, e catene di montagne dove scatenarsi col trekking e gli sport invernali. In Lombardia, ci si può rilassare in terme accoglienti o sorprendersi in musei straordinari. Si può assaporare il piacere della scoperta, gustando una cucina tradizionale e ricercata, e grandi vini del territorio. In Lombardia non ci si annoia mai: mostre, eventi internazionali, teatri e musei con un’offerta culturale sempre differente.

Puoi esplorare la regione e collezionare i tuoi viaggi con #ilPassaporto #inLombardia o scaricando la app inLombardia PASS al link in-lombardia.it/pass-app

Scopri di più su:
in-lombardia.it
passaporto.in-lombardia.it

Photo credit: inLombardia

  • 10_Pavia_Cigognola_Oltrepò-Pavese
  • 11_Valtellina_Bormio_Bagni-Vecchi
  • 12_Varese_Villa-Panza
  • 13_ilPassaporto_Sabbioneta_PalazzoDucale
  • 1_Brescia_Sirmione_Lago-di-Garda_Grotte-di-Catullo
  • 2-Bergamo-Lago-Diavolo-e-passo-Cigola
  • 4_Cremona_Botteghe-di-liuteria
  • 5_Lecco
  • 6_Lodi_Cattedrale-Vegetale-di-Giuliano-Mauri
  • 7_Mantova
  • 8_Milano_Duomo
  • 9_Monza_Villa-Reale

Simple Image Gallery Extended


YOUR NEXT ITALIAN GETAWAY? #INLOMBARDIA
Lombardy is the Italian region with the greatest number of UNESCO Sites, where art and history mingle. It has plenty of lakes in which to enjoy all kinds of water activities, and mountain ranges offering exciting trekking routes and winter sports. In Lombardy, you can relax in cosy spas or marvel at the region’s extraordinary museums. Moreover, you can savour the pleasure of discovery, enjoying the territory’s refined traditional cuisine and exquisite wines. In Lombardy, there is no room for boredom, with its countless exhibitions, international events, theatres and museums offering a varied cultural programme. Lombardy, an activity-packed tourist attraction,twelve months a year.

You can explore and collect your trips throughout the region via the #ilPassaporto #inLombardia or by downloading the app inLombardia PASS from in-lombardia.it/pass-app

Find out more on:
in-lombardia.com
passaporto.in-lombardia.it/en

Bellezze Naturali

La Lombardia, pur avendo assunto la fisionomia tipica di una regione industrializzata e tecnologicamente avanzata, conserva un patrimonio naturalistico di grande interesse e notevole varietà.
Incastonato fra la catena montuosa delle Alpi e il corso del fiume Po, il territorio lombardo alterna le ampie distese della Pianura Padana ai suggestivi scorci montani dei paesaggi alpini, passando attraverso le valli di media montagna. La regione può contare inoltre sul fascino delle zone immediatamente a ridosso del Lago di Garda, del Lago Maggiore e del Lago di Como, con paesaggi che rappresentano un’attrazione turistica per visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Una regione bella, in cui la qualità dell'ambiente è considerata un bene prezioso, da tutelare attentamente. Oggi l'insieme delle aree protette in Lombardia ricopre più del 25% dell’intero territorio lombardo e comprende 24 parchi regionali, 105 parchi di interesse sovracomunale, 3 riserve naturali statali, 66 riserve naturali regionali, 33 monumenti naturali, oltre a una parte del Parco Nazionale dello Stelvio, il più grande d’Europa. Questo polmone verde diffuso conserva un patrimonio inestimabile di ricchezze naturali, storiche e culturali e svolge la funzione di tutelare la biodiversità, l’ambiente, il paesaggio, le attività agricole, silvicole e pastorali e di promuovere il recupero delle colture tradizionali strettamente collegate al territorio rurale. Sul fronte della tutela delle biodiversità la Lombardia, in accordo con le indicazioni dell'Unione Europea, ha inoltre costruito sul territorio la propria "Rete Natura 2000", un complesso di 242 siti caratterizzati dalla presenza di habitat e specie sia animali e vegetali, con l'obiettivo di garantire la sopravvivenza a lungo termine della biodiversità presente sul continente europeo. Altro grande "patrimonio verde" della Lombardia è quello rappresentato dalle 20 Foreste regionali che, dalle vallate alpine alle distese della pianura, offrono un importante mosaico di ecosistemi naturali, abitati da una straordinaria varietà di fauna e flora, e sono teatro di eventi e iniziative aperti a tutti per promuovere la conoscenza e la passione dell'ambiente.



Enogastronomia e Prodotti Tipici

La Lombardia terra da scoprire anche attraverso la degustazione dell’ampia gamma di prodotti e di sapori offerti da questo territorio. Con 1.130.000 ettari di suolo dedicati, oltre 49 mila imprese agricole e 6 mila imprese alimentari, la Lombardia rappresenta infatti la prima regione in Italia nel settore agricolo. La Lombardia si è ritagliata un ruolo di prestigio sul fronte della produzione agroalimentare di qualità: 34 prodotti DOP e IGP, 21 vini DOC, 5 DOCG e 15 IGT, ben 250 prodotti tradizionali, tutti selezionati sulla base della loro lavorazione, conservazione e stagionatura. La tutela dei prodotti si traduce non solo in un motore economico importante per la regione ma anche in cura del territorio, tutela della qualità degli alimenti e della loro salubrità nonché valorizzazione dell’identità locale e turistica lombarda. Un ruolo importante nel preservare la qualità dei prodotti agroalimentari lombardi e le loro tradizionali caratteristiche è svolto dai Consorzi di Tutela. I Consorzi di Tutela della Lombardia nascono dall’unione di più imprese aventi obiettivi comuni, fissati in uno statuto sottoscritto da tutti i soci. In genere gli obiettivi perseguiti dai consorzi sono: valorizzare il prodotto e il marchio tramite iniziative promozionali e campagne d'informazione; agevolare la commercializzazione e la distribuzione del prodotto tutelato; difendere il prodotto dalle contraffazioni.
Inoltre il consorzio garantisce verso i consumatori il rispetto del disciplinare di produzione da parte dei produttori associati.

I consorzi si distinguono tra:
Consorzi di tutela dei prodotti agroalimentari
Consorzi di Tutela dei vini

La produzione lombarda si caratterizza per un’elevata presenza di qualità e vanta 5 DOCG, 21 DOC e 15 IGT. Ciò è testimoniato dal consistente numero di denominazioni presenti e da una incidenza delle DOC e DOCG lombarde pari a circa il 60% della produzione totale di vino regionale (percentuale quasi doppia rispetto a quella nazionale). La viticoltura lombarda è sempre stata caratterizzata da una grande diversificazione delle zone produttive, che si distinguono per condizioni climatiche e geografiche: una ricchezza che si estende dai versanti terrazzati della Valtellina, alle aree moreniche dei laghi Garda e Iseo, per raggiungere i colli appenninici dell'Oltrepo Pavese e la bassa padania. In questi ambienti di rara bellezza e suggestione, grazie al lavoro di ricerca e sperimentazione prima in vigneto e poi in cantina, il panorama vitivinicolo lombardo si è evoluto negli anni, raggiungendo oggi livelli di eccellenza tra i più interessanti d'Italia.
 



Paesaggi

Il territorio della Lombardia, simbolo di modernità e sviluppo, presenta bellezze naturali di grande fascino, esaltate da un patrimonio artistico-culturale di notevole valore. Grazie alle sue montagne, ai laghi, ai suoi oltre 300 musei, alle città d'arte, alle tradizioni enogastronomiche, alle possibilità di praticare sport  e alla qualità dell'accoglienza riservata agli ospiti, la Lombardia attrae ogni anno nelle proprie strutture ricettive oltre 15  milioni di turisti e visitatori. Il territorio della Lombardia è simbolo di modernità e sviluppo. Meta di viaggi d’affari e di svago, offre bellezze naturali di grande fascino e un patrimonio artistico-culturale di notevole valore. Grazie alle sue montagne, ai laghi, ai suoi oltre 300 musei, alle città d'arte, alle tradizioni enogastronomiche, alle possibilità di praticare sport e alla qualità dell'accoglienza, la Lombardia attrae ogni anno nelle proprie strutture ricettive oltre 15 milioni di turisti e visitatori. Il turista che arriva in Lombardia ha un’ampia scelta di esperienze e destinazioni, a cominciare dai nove siti Unesco a cui si aggiunge il patrimonio immateriale del ‘saper fare liutario’ di Cremona, che con la loro varietà ben rappresentano la ricchezza dell'offerta culturale, fino alla Lombardia, della modernità da comprendere attraverso i contributi degli architetti e urbanisti contemporanei. Tanti e di grande fascino gli itinerari a tema, dedicati a chi predilige la storia e la cultura, o le bellezze naturali, o i percorsi del gusto. Una vetrina del tutto particolare per scoprire la Lombardia delle tradizioni è quella dei suoi Negozi Storici, che offrono la qualità e l’eleganza del made in Italy. Un ricco calendario di manifestazioni completa l’offerta per il tempo libero, dai grandi eventi sportivi ai concerti alle fiere di antichissima tradizione, ai tanti mercati che animano le piazze di ogni borgo lombardo. La bellezza di essere turisti in Lombardia, accolti, coccolati e anche un po' viziati da strutture ricettive in grado di soddisfare ogni esigenza, dagli hotel extralusso ai bed & breakfast, che anche nella grande città accolgono il visitatore facendolo sentire davvero come a casa. Non mancano naturalmente agriturismi, campeggi, villaggi turistici e perfino rifugi alpini, per una vacanza colorata di verde o un'immersione nel silenzio delle montagne. Per i più giovani, ma non solo, c'è la rete degli Ostelli riconosciuti, che permettono un approccio low-cost alla vacanza senza rinunciare al comfort. Il turismo congressuale o d’affari in Lombardia vanta una grande tradizione e rappresenta una risorsa economica e d'immagine importante. Centri congressi, alberghi congressuali, dimore storiche ed altre sedi prestigiose costituiscono una rete di livello internazionale e di alta professionalità per l'organizzazione di convegni, eventi o viaggi nei contesti più suggestivi: grandi città, luoghi storici, cittadine di montagna, laghi, zone termali.



Arte e Cultura

La ricchezza della storia della Lombardia trova espressione nelle numerosissime opere d’arte e nei pregiati monumenti presenti sul suo territorio. Un patrimonio che conta poco meno di 400 musei, di cui 175 riconosciuti da Regione Lombardia e oltre un milione di beni culturali censiti: dal celebre affresco quattrocentesco dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, al Torrazzo medievale di Cremona -  il campanile storico più alto d’Italia con i suoi 111 metri, fino al Teatro alla Scala di Milano, inaugurato nel 1778 e divenuto celebre tempio della lirica internazionale, solo per citarne alcuni. Un patrimonio artistico culturale di grande pregio che ogni anno attira milioni di turisti e di visitatori italiani e stranieri. La Lombardia ha saputo coltivare nel corso del tempo il suo amore per la cultura, humus ideale per lo sviluppo di tutti gli altri settori della vita sociale. Tale propensione si evidenzia ancora oggi con una straordinaria vitalità in campo culturale, confermata dai 29.378 spettacoli dal vivo realizzati nei teatri lombardi nel 2015, le 10.523 manifestazioni all’aperto, i 140.754 spettacoli di musica e di varia realizzati in luoghi non tradizionali, i 486.651 spettacoli cinematografici e dalle numerosissime compagnie professionali di teatro, di danza e di artisti di strada che esplorano tutti i generi dell'arte. Con oltre il 16% degli spettacoli nazionali la Lombardia è la prima regione italiana per offerta di spettacoli dal vivo, che includono anche prosa, lirica, danza e commedia; raccoglie un quarto dell'intero volume di affari italiano nelle attività teatrali e oltre un quinto della spesa nazionale al botteghino.

I Teatri della Lombardia

Sono molti i luoghi di diffusione dello spettacolo e alcuni dei quali hanno un ruolo di primo piano anche a livello nazionale ed europeo. È il caso del Piccolo Teatro di Milano - Teatro d’Europa, primo Stabile italiano e dal 2015 Teatro nazionale; del Teatro alla Scala, il più celebre teatro d’opera d’Italia; dei 3 Teatri di rilevante interesse culturale, Teatro Elfo Puccini, Teatro Parenti, Centro Teatrale Bresciano. La ricchezza nell’offerta è testimoniata anche dalla presenza di 24 Centri di Produzione Teatrale stabili, dai Teatri di tradizione quali il Donizetti di Bergamo, il Ponchielli di Cremona, il Sociale di Como, il Grande di Brescia, il Fraschini di Pavia che offrono sui diversi territori stagioni di concertistica, lirica, prosa e danza dagli oltre 20 Teatri Storici che fanno della Lombardia la regione con un’alta concentrazione di Teatri Lirici.

Le Iniziative Culturali Lombarde

Durante tutto l’anno la Lombardia offre una grande varietà di festival e iniziative culturali distribuite su tutto il territorio, la cui notorietà supera, in alcuni casi, i confini regionali. In ambito cinematografico è il caso di Milano Film Festival, Sondrio Festival e Orobie Film Festival, così come il Festival della letteratura di Mantova , che ogni anno attrae più di 80.000 appassionati, grazie a più di 200 eventi alla presenza dei più grandi nomi della letteratura internazionale. Bookcity a Milano è un altro appuntamento per chi ama l’incontro diretto con gli autori che nel corso degli ultimi anni ha visto crescere il numero di visitatori; per la danza, tra gli altri, sono largamente noti Festival quali MilanoOltre e Danza Estate di Bergamo. In ambito musicale, tra i molti appuntamenti di rilievo vale la pena ricordare il Festival Internazionale Pianistico di Bergamo e Brescia, il Festival Bergamo Jazz, il Festival di Villa Arconati a Bollate, il Festival Monteverdi di Cremona o il Festival Donizetti di Bergamo. Spettacoli lirici sono coprodotti e rappresentati annualmente, oltre che alla Scala, nei teatri di tradizione lombardi che partecipano al circuito lirico OperaLombardia. Milano, la città di Giuseppe Verdi, accoglie da più di due secoli importanti musicisti ed è tappa dei tour internazionali dei migliori spettacoli musicali, teatrali e di danza. Accanto ai Teatri classici non mancano nuovi luoghi di produzione e compagnie under 35 che vivacizzano la scena performativa. Nel settore del design protagonista ogni anno è l’evento del FuoriSalone, che coinvolge per un’intera settimana la città di Milano in occasione del Salone del Mobile alla Fiera di Milano.

L'Editoria in Lombardia

L’industria editoriale lombarda raccoglie il 21% delle imprese e quasi il 30% degli addetti a livello nazionale. Numeri che sono espressione di un settore di grande rilevanza nella regione, che concentra più del 65%del fatturato dell’editoria nazionale. Centro dell’editoria italiana e sede delle migliori testate giornalistiche, case discografiche ed emittenti televisive italiane come Fininvest e Rai, nel capoluogo lombardo si stampano e si distribuiscono oltre il 40% dei libri cartacei e si pubblica oltre un terzo dei titoli complessivi italiani.
Milano si riconferma la capitale del libro, con una media di lettori ben più alta di quella nazionale (il 53,9% rispetto al 46%).

I Luoghi della cultura e le biblioteche

La Lombardia è un territorio molto vivace, con un grande numero di gallerie d’arte contemporanea, di fondazioni culturalmente attive, di associazioni culturali per la promozione dell’arte giovane, cooperative, accademie, scuole pubbliche e private di prestigio. La rete di biblioteche diffuse sul territorio lombardo presenta dati di assoluto rilievo: quasi ogni comune lombardo dispone di almeno una biblioteca pubblica con un totale di oltre 1300 biblioteche attive. Tra queste spicca, per la rarità dei testi antichi e degli incunaboli, la Biblioteca Nazionale Braidense a Milano.

 

CONTATTI SEGRETERIA

Tel./Fax. +39 010 86 06 461

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Back To Top